Benvenuti al fascino rurale CASA di Monfragüe - Questo sito utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza. x
VALLE DEL JERTE
PARQUE NACIONAL DE MONFRAGUE
GRANADILLA
LAS HURDES
LA VERA
CÁCERES
VALLE DE AMBROZ
MONASTERIO DEL PALANCAR
MONASTERIO DE YUSTE
MONASTERIO DE YUSTE

Ambiente

Vi diciamo brevemente alcuni dei luoghi di interesse che si potrebbe visitare escursioni possibili. Siamo a vostra disposizione per informarvi su questi luoghi e molti altri che si può godere se si decide di farci visita. Nella biblioteca della casa troverete, Lo stesso, informazioni dettagliate sull'ambiente.

Viaggiare Extremadura

Extremadura guida turistica

Laus

prospetti

ambiente Charms Monfragüe

MALPARTIDA DE PLASENCIA

Ruta de la Princesa

È uno della 7 comuni che fanno parte del parco nazionale di Monfragüe, quindi una parte importante del suo territorio comunale è dichiarata riservano della Biosfera di Monfragüe UNESCO.

Evidenzia la chiesa parrocchiale di San Juan Bautista. Se trata de uno de los mejores ejemplos de la arquitectura extremeña del siglo XVI, Gotico decadente, unendosi con il Rinascimento, con dettagli barocchi. Su extraordinario retablo del s.XVII se hizo en Valladolid y está considerando uno de los máximos exponentes de la retablística castellana conservados en la provincia de Cáceres. È stato dichiarato di interesse culturale con monumento nazionale dal Consiglio del governo regionale dell'Estremadura, in 1990.

Interessano tre cappelle: Eremo di Nuestra Sra de la Luz costruita prima del 1595, San Gregorio prima di 1686 ed ex San Blas a 1826.

PARCO MONFRAGÜE

Suo paesaggio ricco, animale, vegetale e la sua biodiversità ben conservato, Essi hanno valso la dichiarazione del parco naturale, Da 1979, in 1988 Zona di protezione speciale per gli uccelli e il parco nazionale dal 2009.

Articolo Monfrague National Park (confidenziale)

Riserva della Biosfera

Guida del visitatore.

Destino Starlight

percorsi Monfragüe

I Romani diedero il nome di "Monfragum" a questo parco (Monte Fragoso), ma esso era già abitata nei secoli precedenti della prerromanos, che hanno lasciato testimonianze del loro passaggio attraverso questa zona in vari resti di sepolture. Tuttavia, non è alcuna evidenza di insediamenti risalenti al periodo preistorico. Troviamo prove di che nella grotta situata vicino al castello, dove si possono vedere le pitture rupestri e stele funerarie di età bronze.

Anche i musulmani occuparono questa area, cambiando la sua denominazione, che è venuto a chiamare "il Monfrag". Sinistra musulmani nella sua scia che è oggi uno del parco più rappresentativo e popolare, il castello di Monfragüe.

I re Leonese lasciato la zona nelle mani dell'ordine di Santiago, Sarà l'eremo che sollevare per mantenere l'immagine di nostra Signora della Monte Gandio durante il Regno di Felipe II. Il Regno di Sancho IV, ponte del cardinale è conservato, come suggerisce il nome, Fu commissionato per il cardinale Juan de Cardenal, in 1450.

Nei primi secoli del Regno della casa di Borbone, Potenziato la sorveglianza sulla rotta commerciale che attraversò il fiume Tago con l'aiuto di roulotte e che fu poi Trujillo si unì a Plasencia. Era questo che nel XVIII secolo fu fondata San Carlos Villareal, attualmente uno dei centri di informazione del parco.

Fauna e flora nel parco:

Essi includono l'aquila imperiale (con10 coppie), la strada dell'Aquila (con 24 coppie), l'avvoltoio nero, Cicogna nera (con 30 coppie), Grifone (con più di 400 coppie), Gufo reale, Aquila reale, Biancone (20 coppie), Aquila del Bonelli, il capovaccaio (con 35 coppie). L'avvoltoio nero è in grave pericolo di estinzione e di Monfragüe ha la più grande colonia del mondo, con più di 200 coppie.

Nidificano anche nei dirupi di Monfragüe, altri uccelli come l'astore e lo sparviero. Nel prato si trova anche il Elanio Azul

In pascoli si nutrono gli uccelli necrofagi come il capovaccaio e gli avvoltoi, principalmente i cadaveri di bestiame come pecore, mucche, maiali e capre, anche cervi e cinghiali. L'aquila imperiale ha come coniglio cibo principale. Nell'ambiente acquatico abbiamo anche Martín Pescador, l'airone e Imperial

Tra il fitto nascondere specie come la lince iberica, anche in grave pericolo di estinzione. La lontra è l'unico mammifero in Monfragüe che abitano nell'ambiente acquatico. Possiamo anche trovare la mangusta, il cervo, La Gineta , il gatto selvatico, Il quercino, della dehesa, come Marten , o donnole.

Più di venti-sei diverse specie di pesce si trova in diversi habitat acquatici: Fiumi, Bacini e laghetti. Come la specie più abbondante: Barbo, CARPA, Bordallo, Fiume di Boga, Calandino, Anguilla, Tinca e pirruccio.

Altre specie da evidenziare sono tra i rettili, il lebbroso lucertola e tartaruga ocellata, molto abbondanti in queste banche. Tra gli anfibi, la rana del sud e tritoni.

In termini di vegetazione, con l'eccezione di eucalipto, la vegetazione di Monfragüe è originaria che presenta grande diversità degli spazi: Holm, foresta, Macchia mediterranea, locali contenenti molte specie, il più importante: Querce, Querce da sughero, Jaras, Heather, Corbezzolo, Ginepro, Terebinto, Ontani, Lames, Acebuche, ma ci sono più di 348 diverse specie vegetali in totale.

Monfragüe forma due piste, Solana e umbria. In umbria è la rappresentazione della foresta primordiale, apparendo alberi come la quercia da sughero, trovando anche acero, Cornicabra, Corbezzoli e come una reminiscenza del clima subtropicale, il caprifoglio, Maggiociondolo, Rusco, Mirto, Albero Heath e salsapariglia.

Tuttavia nella solana , la vegetazione è adattata alla siccità e alte temperature estive, alberi che appaiono e sono: Encina, Acebuche, Piruetano o alberi di pero selvatico, Olivilla, che, San Blas, Cantuesos, Cisto e ginestre. Alla prateria si può trovare fino a 40 diverse specie di piante erbacee per m2.

Nell'ecosistema naturale di ribera, Troviamo alberi come l'ontano, Salici, Cenere, tutti i protettori delle banche contro l'erosione.

PLASENCIA

Città di Plasencia, si trova a 7 Malpartida KMS ed è noto, tra le altre cose, come il capitale del Jerte. Fu fondata da re Alfonso VIII nell'anno 1180. Durante l'anno 1.189 Papa Clemente III elevato al episcopale sede. Durante questo secolo iniziò la costruzione della prima cattedrale, di stile romanico, conosciuta come la Cattedrale vecchia che rimase incompiuto e collegato ad esso è stato costruito il nuovo stile della Cattedrale di stile plateresco.

La città vanta una vasta gamma di case nobiliari e palazzi in centro storico, Esso riflette lo splendore del passato.

Secondo lo schema della città medievale, la cinta è organizzato in maniera radiale, dove le strade, in molti casi, stretti e tortuosi, essi convergono in un unico punto, Plaza Mayor, la vita al centro della città. E 'il Palazzo Comunale (municipio) costruita nel XVI secolo, e il cui campanile sono uno dei simboli della città: Mayorga nonno.

L'origine della città medievale e quindi difensiva, Si riflette nei pochi resti di quello che era il grande mura che circondavano la città. I resti attualmente conservati, Essi ci permettono di fare una composizione abbastanza approssimativa delle sue caratteristiche principali.

VALLE DEL JERTE

Una volta all'anno c'è un fatto unico e spettacolare: migliaia di fiori di ciliegi copertina il campo e il paesaggio è coperto da un manto bianco dei petali. Il magnifico profumo di fiori rende speciale in tutta la Valle del Jerte primavera. El Mirador del puerto de Tornavacas è il luogo ideale per guardare tutto il valore del paesaggio di questa zona.

Gli abitanti della regione di celebrano questa fioritura con una grande festa che apre la stagione della ciliegia.

Escursionismo
zone di balneazione
cascate

La Garganta de los Infiernos è uno dei luoghi per visitare questi luoghi necessaria. In esso si possono vedere cascate e grandi cascate. E 'stato chiamato riserva naturale 1994.

LA VERA

Armonia tra la natura e i numerosi nuclei rurali, con architettura molto caratteristico e unico.

La regione di La Vera ha 5 Imposta popoli considerati Historical Site:

Garganta la Olla: Si caratterizza per il fascino delle sue antiche strade che mantengono l'architettura tradizionale Verata (case di adobe, legno e pietra). Ha piscine naturali di grande bellezza.

Cuacos de Yuste: in questa città è il Monastero di Yuste. Essa ha anche un noto cimitero tedesco.

Pasaron de la Vera: città medievale con edifici interessanti.

Valverde de la Vera: le sue strade, tipica dell'architettura giudaico-medievale, Essi sono strette e tortuose per combattere il freddo inverno, con gole che fluiscono attraverso il centro del pavimento di distribuire irrigazione dei frutteti e facilitano la pulizia della città. La maggior parte delle case sono costruite con muro in pietra al piano terra, adobe a graticcio primo piano e Sobrao, una caratteristica della casa Verata.

Villanueva de la Vera: architettura popolare è il meglio conservato dell'area. Siamo in grado di visitare la cascata Diavolo sopra 70 metri di altezza.

MONASTERO DI YUSTE

Calendario / Biglietti

L'imperatore Carlos V ha scelto di trascorrere i suoi ultimi giorni di vita in questo monastero, diventando noto per tali circostanze, Oltre alla sua ricchezza artistica e la sua posizione in una zona privilegiata della regione di La Vera. È vicino a Cuacos de Yuste, in un luogo pieno di tranquillità, circondato da boschetti e piccoli corsi d'acqua.

L'origine di questo monastero risale al XV secolo, Quando un gruppo di residenti di La Vera ha deciso di costruire un monastero per rifugio di eremiti e, successivamente, i monaci dell'ordine di San Girolamo. Questo piccolo edificio finì per diventare l'ensemble monastica che conosciamo oggi. Con l'arrivo dell'imperatore, furono costruite le dipendenze, un semplice casa-palazzo, senza elementi decorativi.

Il 3 Di febbraio 1557 ha preso posto all'ingresso di Carlos V a Yuste. L'itinerario dell'imperatore Charles V, Festa di interesse turistico in Extremadura, Esso commemora ogni anno in febbraio che ultimo viaggio dell'imperatore, dal Palazzo dei conti di Oropesa, a Jarandilla de la Vera, fino al monastero.

Il monastero reale di Yuste fa parte del patrimonio nazionale di Spagna ed è sede di Fondazione Accademia europea di Yuste, dedicata a promuovere lo spirito di Unione in Europa.

GRANADILLA

visitare Granadilla

Dalle sue origini ha avuto carattere difensivo, come indicato dalla disposizione medievale delle sue strade, con una struttura radiale della Plaza Mayor e comunica con le porte e muro difensivo. E 'stata fondata dai musulmani nel IX secolo hanno costruito in pietra e malta muro che circonda la Villa. Nel XII secolo è riconquistata da Fernando II. Nel XV secolo, il primo conte di Casa de Alba, ha costruito la difesa torre si trova sui resti della fortezza araba.

Lei è stata sfrattata metà del XX secolo a seguito della dichiarazione di zona allagata a causa della costruzione della diga di Gabriel y Galán. In 1980 la città è stata dichiarata un sito storico-artistico, e quattro anni più tardi, in 1984, E ' stato scelto per l'inclusione nel programma di recupero dei villaggi abbandonati.

Riabilitazione e recupero di Granadilla iniziato dall'anno 1986, che è stato urgentemente restaurato castello a causa del suo stato pietoso di deterioramento a causa delle piogge.

orario di visita: lunedi chiuso.

APR-OTT: mattina 10.00 A 13.30 e il pomeriggio 16.00 A 20.00

Nov-Mar: mattina 10.00 A 13.30 e il pomeriggio 16.00 A 18.00

VALLE DE AMBROZ

informazioni

Situato a nord della provincia di Cáceres, al confine con la provincia di Salamanca. Circondato dalle montagne, È un vero giardino della natura, un microclima speciale fornito alcuni inverni miti ed estati fresche. Questa valle confina con la valle del Jerte attraverso la porta dell'Honduras, di 1.435 m, enclave di bellezza speciale.

Si noti inoltre la Hervás quartiere ebraico (A 55 Malpartida km), complesso monumentale, ereditato la bellezza architettonica della cultura sefardita, oggi appartenente alla rete nazionale dei quartieri ebraici. Strade, sua umile costruzioni di legno e adobe (fango crudo). Il Templare castello oggi Chiesa di Santa Maria e perfetto punto di vista storico e sierra.

LAS HURDES

Alcuni 50 Malpartida km, Las Hurdes è una regione verde con innumerevoli cascate, meandri di grande bellezza come il frutto di Melero meandro del tour capriccioso del fiume Alagón, fiumi e torrenti di acque che hanno favorito la conservazione della ricca vegetazione auctoctona.
I villaggi della regione, caratterizzato dalla sua unicità e autenticità che ha fornito il restano inaccessibile per anni fa che ora noi possiamo godere della tipica architettura.

IL MONASTERO PALANCAR

informazioni

A 42 Malpartida km si trova la città di Pedroso de Acim, dove si trova questo piccolo monastero dove San Pedro de Alcántara ha iniziato la sua vita di eremita. È un monastero di così piccole dimensioni che oggi è conosciuto come la Conventico.

CÁCERES

A 80 Malpartida km, da autostrada, è questa storica città, dichiarata città patrimonio dell'umanità dall'UNESCO nel 1986 Conserva una delle più imponenti eredità monumentale della Spagna. Più di un dozzina torri presiedono suo storico delimitato da mura arabe. Strade acciottolate punteggiato casas-fortaleza medievale e palazzi rinascimentali.
Sua storia è strettamente legata a uno dei percorsi storici della penisola, La Vía de la Plata, Strada romana che collegava Siviglia con Astorga.

TRUJILLO

A 75 km di Malpartida dalla EX-208 è la città di frontiera storica. Situato tra le pianure dei fiumi Tago e il Guadiana, ospita un'importante collezione di chiese, castelli e manieri che sono strutturati in tornio alla Plaza Mayor e che si è dichiarato d'interesse culturale. Ma, Inoltre, Questa città di Cáceres ha lasciato un segno importante nella storia, nel XVI secolo fu sede di illustri personaggi legati alla scoperta dell'America. Per questo motivo, Trujillo è inquadrato nel percorso medio dei conquistadores, percorre altre città dell'Estremadura come Medellín, Villanueva de la Serena o Jerez de los Caballeros.

GUADALUPE

A 116 km Malpartida e nella Sierra de las Villuercas è questa cittadina in provincia di Cáceres. La città è stata dichiarata monumento storico-artistico il 27 Settembre di 1943 e Santa María de Guadalupe fu dichiarato Patrono dell'Estremadura in 1907 Regina di Spagna e la 12 Ottobre di 1928.
Questo santuario fu monastero quasi fin dall'inizio della sua costruzione, all'inizio del XIV secolo, i monaci dell'ordine di San Girolamo visse fino 1835, rendendolo uno dei più importanti centri di devozione mariana. Da allora e fino a 1908, in cui l'ordine francescano si incaricò del tempio, ha sofferto le conseguenze dell'abbandono totale. È stato questo ultimo ordine che ha ottenuto, Dopo numerosi restauri, il monastero ha riguadagnato il suo antico splendore.
E ' stato dichiarato il 11 Dicembre di 1993 Patrimonio dell'Umanità UNESCO.


UA-64077666-1